Colluttorio dentale – Come quando e perchè utilizzarlo

colluttorio dentale velletri dentista ammendolia

Il collutorio dentale è una soluzione disinfettante utilizzata come supporto per migliorare l’igiene orale.

Si tratta di un rimedio che viene utilizzato in associazione a dentifricio, spazzolino e filo interdentale, per prevenire lo sviluppo della placca e per migliorare disturbi come gengivite, alitosi e afte interdentali.

Il collutorio dentale si conferma uno strumento ideale per perfezionare l’azione del dentifricio, che spesso non svolge funzioni batteriostatiche.

Tuttavia, pur essendo un composto disinfettante, il collutorio non è in grado di eliminare dal cavo orale tutte le specie batteriche pericolose, tra cui soprattutto quelle responsabili dell’insorgenza di patologie cariogene molto aggressive.


A cosa serve il collutorio dentale

Il collutorio dentale serve per perfezionare gli interventi di igiene orale domiciliare, coadiuvando l’azione di spazzolino dentifricio e filo interdentale.

Grazie a componenti blandamente disinfettanti come xilitolo e sorbitolo, il collutorio è in grado di eliminare dalla bocca alcuni germi infettanti responsabili soprattutto di alitosi.

Esistono due categorie di collutori: quelli medicati, che sono venduti soltanto in farmacia, e quelli cosmetici, che si possono trovare anche nei supermercati.

Collutorio dentale medicato o cosmetico ?

I collutori dentali medicati contengono composti chimici ad azione antibatterica (soprattutto la clorexidina).

I collutori dentali cosmetici invece contengono abbondanti concentrazioni di fluoro, che favorisce la ricostituzione dello smalto dentale.

I preparati a base di clorexidina vengono utilizzati anche per l’igiene orale professionale, poiché questo efficace agente antisettico riesce a eliminare tutti i batteri presenti nel cavo orale agendo anche come potente anti-placca.

Trattandosi di prodotti medici, è necessario rispettare adeguatamente la loro posologia per evitare il rischio di resistenze batteriche delle mucose, oltre che per non alterare l’equilibrio della flora batterica orale.

Come utilizzare il collutorio dentale

Il collutorio è un composto indispensabile per la pulizia dei denti e deve essere usato dopo il normale lavaggio con spazzolino e dentifricio; i principi attivi in esso contenuti sono in grado di uccidere la carica batterica spesso presente a livello della placca dentale.

Oltre a composti antinfiammatori di sintesi (come la clorexidina e il triclosan), i collutori vengono formulati anche con oli essenziali, ideali per svolgere un’attività anti-alitosica, rinfrescante e disinfettante.

L’ingrediente maggiormente utilizzato è la menta piperita, spesso associata a timolo e mentolo; altri principi attivi che trovano riscontro nei collutori sono gli estratti di limone, cannella, anice, salvia e garofano.

Quando si presenta l’opportunità di anestetizzare leggermente il cavo orale, si possono utilizzare prodotti a base di esetidina, un composto astringente, deodorante e antiplacca, particolarmente efficace anche in presenza di stomatiti, gengiviti e faringiti.

I prodotti contenenti fluoro e derivati trovano impiego prevalentemente per rimineralizzare i denti e per prevenire l’eccessiva sensibilità del cavo orale.

Caratteristiche tecniche del collutorio dentale

Le caratteristiche tecniche del collutorio dentale dipendono dalla sua composizione chimica, che può essere a base di sostanze naturali (soprattutto piante officinali) oppure di composti chimici di tipo antinfiammatorio.

Solitamente, i collutori a base di sostanze naturali hanno il solo scopo di rinfrescare l’alito e perfezionare la quotidiana igiene orale domiciliare.

I collutori a base di antinfiammatori, invece, sono indicati in presenza di placca dentale ostinata e processi flogistici diffusi.

Quando utilizzare il collutorio dentale

Dopo lo spazzolamento e il lavaggio dei denti è possibile effettuare da tre a cinque sciacqui con il collutorio puro o diluito in acqua.

Consigli dell’esperto del collutorio dentale

Nella maggior parte dei casi il collutorio viene consigliato dall’igienista dentale per eliminare lo sgradevole fenomeno dell’alitosi, a questo proposito sono disponibili prodotti molto efficaci come:

Meridol Halitosis

Il collutorio dentale Meridol Halitosis è formulato senza alcol e in grado di neutralizzare la flora batterica della bocca, eliminando i composti responsabili dell’alitosi. Presenta un gradevole sapore di menta e una piacevole azione rinfrescante.

Oral-B Pro Expert

Il collutorio dentale Oral-B Pro Expert è un prodotto formulato per prevenire le formazioni cariogene in quanto contenente alcol. La sua azione si concentra sul tartaro e sulla placca dentale.

Gum Gingidex

Gum Gingidex, viene considerato uno dei migliori prodotti per prevenire e ridurre il sanguinamento gengivale in presenza di flogosi del cavo orale

Dentosan

Dentosan a base di clorexidina, è un collutorio consigliato in caso di parodontite accompagnata da infiammazione gengivale

Collutorio Bio Organic Tea Tree

Collutorio Bio Organic Tea Tree, è un rimedio naturale che non contiene alcol nè altri agenti chimici ma soltanto estratti di tea tree, efficaci per contrastare fenomeni flogistici provocati dalla placca batterica. Si tratta di uno dei migliori prodotti con funzioni antisettiche e lenitive, che grazie al suo delicato sapore di menta consente di eliminare l’alitosi e di perfezionare l’aspetto delle gengive infiammate

Collutorio fai da te

Il collutorio fai da te può essere realizzato utilizzando acqua di mare, estratti di oli essenziali (di limone, di menta piperita o di chiodi di garofano), aceto di sidro oppure bicarbonato di sodio.

Se preparati secondo dosaggi corretti, questi prodotti casalinghi sono estremamente efficaci. Selezionando in maniera mirata tutti gli ingredienti i risultati saranno veramente eccezionali.

Dott. Agostino Ammendolia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat