ORTODONZIA FISSA A VELLETRI

Ortodonzia mobile-ortodonzia fissa-placchette metalliche – masticazione-malocclusione dentale –ortodontista – apparecchi ortodontici – radiografie – palato-ortodonzia linguale


Grazie alle moderne tecnologie disponibili presso il nostro studio, ad oggi, è possibile allineare i tuoi denti in modo innovativo e invisibile.

Lo staff dello studio Ammendolia è in grado di trovare la miglior soluzione possibile per ogni caso ortodontico: ortodonzia mobile, fissa, sistemi brackets, placchette metalliche o ortodonzia invisibile.

Un corretto allineamento dentale non ha solo uno scopo estetico, ma anche funzionale:

  • permette di ristabilire la corretta masticazione, essenziale per una buona digestione
  • evita problemi posturali, dolori ai muscoli facciali, emicrania.
  • previene l’insorgenza della carie, in quanto i denti accavallati o posizionati in modo scorretto rendono molto più difficoltosa la loro pulizia.

Ortodontista a Velletri

Velletri, Nettuno, Aprilia, Cisterna di Latina – Campoverde- Cori-Giulianello-Latina e Provincia –Genzano di Roma-Ariccia-Albano Laziale-Frascati-Marino-Roma e Provincia


Lo Specialista che si occupa di ortodonzia è l’ortodontista, cioè un odontoiatra specializzato nell’ortodonzia. Per riallineare i denti e correggere difetti ai mascellari è necessario usare degli apparecchi ortodontici. Gli stessi possono essere applicati anche in età matura. Un esempio è l’apparecchio utilizzato per correggere il palato stretto. Si tratta di un disturbo molto frequente e in conflitto con l’eruzione dei denti permanenti che hanno bisogno di spazio per evitare affollamenti dentali.

Il palato stretto deve essere corretto anche perché può influire sulla corretta respirazione. In questo caso si parla anche di espansori il cui ruolo è proprio cercare di allargare il palato.

Oppure un’altra soluzione, adatta però in età precoce, è quella attuata dall’uso di educatori funzionali che fanno parte dell’ortodonzia intercettiva che permette, già a 3-4 anni, di ridurre l’entità dei problemi di allineamento.



Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del d. lgs. 196/2003 - Informativa sulla privacy

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

Come funziona il trattamento ortodontico

Apparecchi ortodontici – dispositivi-impronte – apparecchi fissi – apparecchi mobili – apparecchi invisibili

Lo scopo degli apparecchi ortodontici è generare una forza ed una pressione in grado di spostare ed allineare i denti. L’ortodonzia si è evoluta con il tempo, tanto da permettere la realizzazione di apparecchi e dispositivi ortodontici sempre meno visibili e meno fastidiosi per il paziente.

La scelta del modello e della tecnica più idonea spettano ovviamente all’ortodontista

Grazie all’uso di radiografie e allo studio dei modelli, sarà possibile giungere ad una corretta diagnosi che consenta all’ortodontista di valutare i rapporti interdentali e scegliere la terapia ortodontica più efficace per ogni singolo caso clinico.

La diagnosi richiede spesso l’esecuzione di foto, radiografie panoramiche e latero-laterali e spesso l’esecuzione di modelli in gesso di studio.

La fase di progettazione di un apparecchio ortodontico richiede che l’ortodontista esegua i calcoli per determinare sia lo spostamento ottenibile, sia la velocità con cui cercare di ottenere il risultato ottimale. Solo dopo questa prima fase si passa all’applicazione dell’apparecchio.

La terapia con un dispositivo fisso può durare anche anni e richiedere un controllo continuo ogni due o più settimane a discrezione del medico ortodontista.

Alcune possibilità di tecniche attualmente a disposizione:

 

  • Ortodonzia convenzionale fissa con bracket in metallo
  • Ortodonzia convenzionale fissa con bracket trasparenti in ceramica
  • Ortodonzia Linguale
  • Ortodonzia con allineatori invisibili
  • Ortodonzia Mobile
  • Ortodonzia Intercettiva con Educatori funzionali.

 

A prescindere dalla tecnica scelta, un percorso terapeutico prevede anche l’esecuzione di numerosi controlli e di effettuare periodiche sedute di pulizia professionale.

I controlli servono a verificare lo spostamento prodotto e le modifiche da apportare all’apparecchio.

Dopo l’apparecchio fisso può essere necessario applicare un dispositivo, fisso o mobile, di contenzione che serve a fissare i risultati raggiunti e ad evitare che i denti possano ritornare nella posizione precedente.

Il primo passo è una visita specialistica con un ortodonzista qualificato, che saprà consigliare al meglio la tecnica ed i risultati ottenibili in ogni caso, chiama il numero 06.96430724 e fissa un incontro presso lo studio del Dottor Ammendolia in via dei Cinque Archi 57, Velletri (Roma)

WhatsApp chat