Estrazione denti del giudizio a Velletri

dente del giudizio dentista velletri

L’estrazione dei denti del giudizio, è un intervento di routine, che affrontiamo quasi ogni giorno presso il nostro Studio a Velletri.

Si tratta di un comune intervento di Chirurgia Orale, complicato dalla posizione del dente e dalla presenza di alcune strutture anatomiche molto importanti nelle immediate vicinanze.

Per questo motivo è fondamentale eseguire l’intervento con attenzione, rispettando una corretta pianificazione, attraverso l’analisi attenta delle immagini radiografiche (Ortopanoramica ed eventualmente Tc Cone beam).

 Casi estremamente difficili dovranno essere affrontati in ambiente ospedaliero, ma parliamo di un evento veramente rarissimo.

Eruzione dei denti del giudizio

I denti del giudizio, detti anche terzi molari od ottavi, erompono in arcata fra 18 e 30 anni e rappresentano il completamento della dentizione permanente.

La disponibilità di spazio è solitamente il fattore determinante e discriminante per quel che riguarda la sintomatologia dolorifica nell’eruzione dei terzi molari.

Spesso i denti del giudizio spuntano o permangono in una semi inclusione ossea, in maniera del tutto asintomatica.

Raramente, capita che i denti del giudizio non siano proprio presenti, mentre ancora più rara è la presenza di un dente ulteriore oltre i denti del giudizio definito nono.

dentizione permanente dentista ammendolia velletri

Agenesia dei denti del giudizio

Sara

dente del giudizio velletri

Nono dente del giudizio

Titti sportelli

dente del giudizio velletri

Posizione del dente del giudizio

ottavo orizzontale dentista ammendolia
ottavo mesio inclinato
dente del giudizio velletri

Dente del giudizio parzialmente incluso

Non è infrequente che durante il suo percorso eruttivo il dente del giudizio rimanga intrappolato all’interno dell’osso mascellare o mandibolare per motivi anatomici,

In tal caso si espone solo parte della corona del dente, che rimane in parziale comunicazione con il cavo orale.

La comunicazione parziale  e la difficoltà oggettiva nel mantenere un’ottima igiene fanno si che il dente facilmente vada incontro a carie.

Si determina quindi il quadro precedente, la cui unica soluzione è sempre l’estrazione dentaria.

ottavo incluso parziale dentista velletri

Dente del giudizio completamente incluso

In alcuni casi, il dente del giudizio non erompe e rimane incluso nella compagine ossea mandibolare.

Solitamente, in assenza di sintomatologia, il dente del giudizio incluso completamente non viene estratto ma monitorato periodicamente.


Sintomi del dente del giudizio

I sintomi di un dente del giudizio infiammato sono assolutamente chiari.

La sintomatologia inizia con un lieve gonfiore nella zona interessata, che in poco tempo si aggrava e rende difficoltoso anche solo chiudere i denti.

Il gonfiore diventa in poco tempo evidente fino ad alterare il profilo del volto del paziente, spesso anche in maniera molto evidente.

Talvolta la sintomatologia è accompagnata da dolore e febbre.

dente del giudizio velletri

Perchè estrarre il dente del giudizio

L’estrazione del dente del giudizio si può eseguire sia a scopo preventivo che terapeutico.

A scopo preventivo il dente del giudizio andrebbe estratto nel caso di affollamento dentale e mancanza oggettiva di spazio.

Con un estrazione preventiva si può salvaguardare l’allineamento degli altri denti e ridurre il rischio di una malocclusione.

A scopo terapeutico il dente del giudizio andrebbe estratto nei seguenti casi.

1 – Corrosione / Carie del dente adiacente

In alcuni casi il giudizio non riesce ad erompere rimanendo in una posizione coricata e andando ad impattare contro la parete posteriore del secondo molare.

La pressione esercitata dall’ottavo, provoca la corrosione della radice del settimo che in alcuni casi va in pulpite determinando forte infiammazione e dolore.

Si tratta di un caso purtroppo molto frequente la cui unica soluzione è l’estrazione del dente del giudizio e se possibile la devitalizzazione del settimo con il recupero protesico attraverso una capsula.

corrosione dente adiacente dentista ammendolia

2 – Carie del dente del giudizio

Spesso, vista la sua posizione, non è facile mantenere ben pulita la superficie del dente del giudizio.

Questa condizione, se trascurata, si traduce in una carie del dente che facilmente degenera in pulpite e relativo ascesso dentale.

In tal caso l’estrazione è l’unica possibilità terapeutica, mentre devitalizzazione e otturazione sarebbero interventi superflui.

Vista la sua posizione, è molto difficile devitalizzare un dente del giudizio, lo spazio è assolutamente insufficiente per riuscire ad utilizzare gli strumenti endodontici.

Inoltre, il dente del giudizio spesso presenta canali radicolari di difficile accesso e forma irregolare che rendono la devitalizzazione ancora più complessa.

carie ottavo dentista velletri ammendolia

3 – Pericoronite

In alcuni casi, l’eruzione del dente del giudizio nel cavo orale è molto difficoltosa, con il dente che si espone in arcata ma mantiene parte del sacco peri-coronale.

Proprio questo, esposto ai batteri presenti nel cavo orale, può andare incontro ad una forte infiammazione determinando il quadro della pericoronite dentale

La pericoronite dentale è un infiammazione gengivale acuta e molto dolorosa, che regredisce con una terapia antibiotica ma impone un estrazione del dente del giudizio in tempi brevi per evitare che si presenti nuovamente.


Estrarre un dente del giudizio a Velletri

L’intervento di estrazione del dente del giudizio è un normale intervento di chirurgia orale, con alcune difficoltà in più, ovvero la posizione del dente stesso e la vicinanza a strutture anatomiche importanti.

Nel nostro studio a Velletri, prima di estrarre un dente del giudizio, analizziamo il singolo caso mediante Ortopanoramica ( che possiamo eseguire in sede in pochi minuti) e se necessario Tc Dentalscan Cone Beam, da prenotare presso il Centro San Giorgio a Lariano.

Il fatto che il dente, spesso, possa essere storto o parzialmente incluso nell’osso non significa che non possa essere estratto, ma  implica qualche manovra chirurgica ulteriore, come la separazione delle radici o la rimozione di parte della struttura ossea (osteotomia) per consentire un estrazione atraumatica.

La vicinanza al nervo alveolare inferiore non classifica l’estrazione come impossibile o pericolosa, ma sicuramente impone l’utilizzo di una tecnica rigorosa e strumenti delicati come ad esempio il Piezosurgery durante l’Osteotomia eventualmente necessaria.


Il post operatorio dopo l’estrazione

Il gonfiore, dopo l’estrazione del dente del giudizio, è un evenienza  normale, solitamente correlata al grado di difficoltà dell’intervento stesso. Solitamente, si risolve in 1-3 gg.

Il sanguinamento, entro certi limiti, si può considerare normale, e si risolve entro le 24 ore.

Il picco massimo del dolore si manifesta quando finisce l’effetto dell’anestesia. Per controllarlo, è fondamentale assumere un comune antidolorifico prima che l’anestesia svanisca del tutto.

prima visita dentista velletri ammendolia

Cosa fare dopo l'estrazione di un dente del giudizio

Come affrontare il post operatorio

L’estrazione di un dente del giudizio è un intervento chirurgico a tutti gli effetti. Alcuni consigli e raccomandazioni per affrontare la convalescenza.

Rischi post estrazione di un ottavo

Le infezioni, sono uno dei rischi più comuni dopo estrazioni complesse e indaginose, come quelle dei denti del giudizio in alcuni casi.

Il danneggiamento delle radici dei denti contigui durante le manovre chirurgiche è una altra complicanza molto frequente, vista anche la visibilità ridotta del campo operatorio.

Ultima complicanza, fortunatamente meno frequente, è la momentanea perdita di sensibilità di labbro e lingua, per una lesione temporanea del relativo nervo lungo il suo tragitto, durante l’estrazione. La sensibilità ritorna normale entro un tempo variabile da alcuni giorni a qualche mese, in quanto il nervo non viene interrotto ma solo lesionato.

FAQ

Estrazione denti del giudizio

Quando nascono i denti del giudizio ?

I denti del giudizio, erompono in arcata, fra i 18 ed i 25 anni, in un momento in cui tutti gli altri denti sono già presenti. Per questo motivo, spesso, il loro percorso eruttivo si scontra con la difficoltà di trovare uno spazio adeguato e si traduce in eruzioni parziali, inclusioni ossee, affollamento dentale, corrosione dei denti adiacenti, etc.  


Togliere i denti del giudizio è sempre necessario ?

Assolutamente NO. Nonostante quanto affermato da molti colleghi, l’estrazione a prescindere di tutti e quattro i denti del giudizio, a scopo preventivo, non ha alcun fondamento scientifico. Ovviamente ogni caso presenta condizioni particolari, tuttavia una guerra a priori contro i denti del giudizio non ha alcun senso.


L'estrazione dei denti del giudizio fa male ?

Durante l’intervento di estrazione del dente del giudizio l’anestesia, pur se locale, è molto efficace ed il paziente non avverte alcun dolore. Dopo, è importante assumere un antidolorifico prima che svanisca l’effetto dell’anestetico e continuare la terapia antidolorifica seguendo il dosaggio indicato. In questo modo, il dolore è assolutamente controllabile e non deve destare la minima preoccupazione da parte del paziente.


Quanto costa estrarre un dente del giudizio ?

L’estrazione del dente del giudizio ha un costo variabile in funzione della difficoltà dell’intervento.

La vicinanza di strutture anatomiche sensibili come il nervo alveolare inferiore rendono l’intervento più complesso ed influiscono sul costo finale.

In base al grado di difficoltà, il costo di un estrazione di un ottavo oscilla fra € 150,00 ed € 500,00


Siamo a 5 minuti dal centro di Velletri, a meno di 30 minuti da Lariano, Aprilia, Cisterna e Lanuvio.

Novembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234

Numeri utili


Tel 06 96430724

Cell 339 8694334

Indirizzo: Via dei Cinque Archi, 57 00049 Velletri


Lascia un messaggioRisponderemo entro 24h



    Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del d. lgs. 196/2003 - Informativa sulla privacy

    Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

    WhatsApp chat